Sportello Forestale di Asti

Sportello Forestale di Asti

Corso Alfieri 381, Asti

 

Periodi e orari di apertura:
dal 1° Ottobre al 30 Aprile
tutti i martedì dalle ore 8,30 alle ore 12,30

dal 1° Maggio al 30 Settembre
solo previo appuntamento telefonico, chiamando il n. 0141 592091

 

 


Lo Sportello Forestale di Asti è aperto per l’espletamento delle procedure connesse con la comunicazione sui tagli dei boschi e per fornire informazioni o indicazioni utili a chi vi opera, con particolare riferimento alle aree in gestione all’Parco Paleontologico Astigiano: Parchi, Riserve Naturali e ZSC (già SIC).
Gli interessati che dovessero rivolgersi all’Ente Parco al di fuori delle giornate e dei periodi di apertura dello Sportello, dovranno lasciare il proprio nominativo e un recapito telefonico per essere contattati quanto prima dal personale tecnico.

Per usufruire dei servizi dello Sportello si raccomanda di portare con sè:

– documento di identità: carta d’identità valida o patente in corso di validità o passaporto del proprietario possessore oppure dell’utilizzatore dell’appezzamento boschivo che si intende tagliare

– codice fiscale del proprietario possessore o dell’utilizzatore;

visura e mappa catastale dell’area interessata dall’eventuale intervento forestale.

 

TAGLI BOSCHIVI NEI PARCHI, NELLE RISERVE NATURALI E NEI SITI DELLA RETE NATURA 2000 dell’Astigiano (vedi elenco più avanti)

Il periodo dei tagli boschivi inizia il 1° Ottobre e termina 31 Marzo
In tutto il territorio della Regione Piemonte, per i tagli boschivi si applicano le norme di cui al Regolamento Forestale 8/R di attuazione della LR n. 4/2009
Per tutti i tipi di taglio boschivo è obbligatorio effettuare la Comunicazione di Taglio presso uno degli SPORTELLI FORESTALI regionali.
Per tutte le aree boscate nelle Aree Protette e nei Siti della Rete Natura 2000 dell’Astigiano, prima di effettuare la Comunicazione di Taglio o eseguire lavori in bosco, gli interessati devono contattare con sufficiente anticipo lo SPORTELLO FORESTALE di Asti, per concordare un sopralluogo nel bosco con i Tecnici dell’Ente-Parco.
Al momento del sopralluogo, verrà redatto un apposito verbale contenente le prescrizioni di taglio, che dovranno essere seguite scrupolosamente nell’esecuzione dei lavori.
Si ricorda che è vietata l’accensione di fuochi e l’abbruciamento delle ramaglie che derivano dalle operazioni di taglio boschivo.

 


NASCONO IN PIEMONTE I PUNTI INFORMATIVI FORESTALI (P.I.F.)

 

Nell’ambito delle iniziative d’informazione in campo forestale, finanziate dalla Misura 1 del PSR 2014-20, IPLA è stata incaricata dell’attivazione dei Punti Informativi Forestali (P.I.F.). Si tratta di uffici a cui rivolgersi gratuitamente per ricevere informazioni sulla gestione del bosco e del territorio, a integrazione dell’attività svolta dagli sportelli forestali.
I P.I.F. sono stati attivati in collaborazione con i Comuni a vocazione forestale ma non adeguatamente serviti dalla rete regionale degli sportelli forestali: essi rappresentano un ulteriore punto di accesso alle informazioni.
I P.I.F. sono gestiti da liberi professionisti, esperti in campo forestale e ambientale in strutture pubbliche messe a disposizione dalle amministrazioni comunali che si sono rese disponibili a sostenere tale iniziativa.
Gli operatori forestali piemontesi possono rivolgersi a uno qualsiasi dei P.I.F., indipendentemente dal proprio luogo di residenza o dalla collocazione del bosco su cui intende effettuare interventi.

In particolare i P.I.F. si occupano di:

  • fornire informazioni relative allenorme forestali e ambientali e un supporto alla loro applicazione;
  • agevolare la raccolta delle informazioni sui tagli boschivi (comunicazione semplice);
  • fornire informazioni e supporto ad esempio sulle opportunità del PSR (formazione, contributi e finanziamenti), sulla filiera legno-energia e sull‘Albo delle imprese forestali;
  • presentare e distribuire materiale informativo di pertinenza del settore forestale e ambientale.

I P.I.F. si trovano presso gli uffici dei Comuni;
nella pagina dedicata sono disponibili orari, indirizzi e recapiti.

È inoltre possibile consultare
l’elenco completo degli Sportelli suddivisi su base provinciale
 e dei P.I.F.
o utilizzare la comoda mappa interattiva.

Attualmente i P.I.F sono stati attivati presso Comuni delle province di Alessandria, Asti, Cuneo, Novara, Torino e Vercelli; in particolare per la vicinanza e la funzionalità, per la provincia di Asti merita segnalazione il P.I.F. di Incisa Scapaccino e per la provincia di Alessandria il P.I.F. di Fubine (per maggiori informazioni su orari, giorni e riferimenti aprire il collegamento ai link dei Comuni suddetti).


Il Museo resterà chiuso
i giorni 24, 25, 26, 31 dicembre
e il 1° gennaio